Leo Gassmann fuori da X Factor.

Leo Gassmann fuori da X Factor.

Leo Gassmann fuori da X Factor.

Nonostante la sua bravura e l’appoggio di Mara Maionchi, nella puntata andata in onda ieri giovedì 6 dicembre 2018, Leo Gassmann ha dovuto abbandonare X-Factor a un passo dalla finale. Nonostante tutto però il giovane ha ricevuto moltissimi complimenti ed elogi non solamente per la sua voce ma soprattutto per aver dimostrato di aver ricevuto un’educazione impeccabile.

Ecco dunque che anche per questo motivo, subito dopo la sua eliminazione, Leo ha ricevuto un bellissimo tweet da parte di papà Alessandro che, sotto ad una fotografia tenerissima che li ritrae insieme, l’attore ha scritto “Bravo figlio mio, sono fiero di te, ti voglio bene”. Parole bellissime e che hanno emozionato i tantissimi utenti che in questi mesi hanno sostenuto e fatto il tifo per il giovane cantante.

Inutile dire che l’eliminazione di Leo è stata molto criticata soprattutto perchè in molti non si aspettavano la sua uscita ma speravano di vederlo in finale con la sua chitarra al Forum di Assago. Anche l’eliminazione di Martina Attili sembra aver scatenato non poche polemiche soprattutto perchè subito dopo Manuel Agnelli ha confermato la sua decisione di non far più parte di X-Factor.

Nonostante tutto Leo Gassmann si è detto comunque molto felice del suo percorso e pronto più che mai a far conoscere la sua musica e il suo inedito scritto da lui e dal titolo ‘Piume’. Sicuramente gli mancherà moltissimo il suo amico Anastasio con il quale aveva intrapreso e stretto una bellissima intesa all’interno del loft del talent targato Sky.

Leo ritornerà sicuramente a casa e così potrà anche riabbracciare mamma e papà senza però dimenticare di ricominciare i suoi studi all’università come promesso proprio ad Alessandro. Anche la sua fidanzata in tutto questo tempo lo ha aspettato fiduciosa e ora potrà passare moltissimo tempo con lui e ascoltare la sua bellissima musica.

Leo Gassmann fuori da X Factor.ultima modifica: 2018-12-07T18:36:28+01:00da tonyym
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento